Chanel: il libro di Alfonso Signorini

da , il

    Chanel una vita da favola è il nuovissimo libro del giornalista gossipparo Alfonso Signorini, che vediamo spesso in tv come opinionista. Ora anche lui ha deciso di omaggiare questa fantastica donna icona di stile ed emancipazione femminile.

    Ultimamente vi abbiamo parlato spesso delle tantissime iniziative dedicate a Coco Chanel, la fondatrice della maison francese che porta il suo nome, e rimasta alla storia non solo per la sua grandissima abilità imprenditoriale e il suo estro artistico, ma anche per il suo carattere forte e deciso che ha fatto di lei una delle prime icone del femminismo.

    In principio fu Coco Chanel, la fiction italiana trasmessa su Rai uno dedicata al mondo e alle imprese della sartina francese divenuta celebrità, poi venne il cinema.

    Pensate che al momento, come vi abbiamo già anticipato in vari articoli, sono in uscita ben due film che propongono la trasposizione cinematografica della vita di Coco Chanel e del suo lavoro.

    Il primo si chiama Coco avant Chanel, e vede Audrey Tatuou, interpretare il ruolo di Coco. La somiglianza fisica tra l’attrice e la stilista da giovane è davvero impressionante a quanto dicono coloro che la conoscevano bene, e la Tatou ce l’ha messa tutta per immergersi completamente in questo ruolo.

    Poi c’è un secondo film dal titolo Coco Chanel & Igor Stravinsky, che è stato presentato anche al Festival di Cannes 2009.

    Quanto alla letteratura, la nostra nazione ha già prodotto un libro, edito da Mondadori dal titolo Chanel una vita da favola, e scritto da Alfonso Signorini.

    Come molti di voi sapranno, Signorini è un giornalista affermato, a capo di alcune riviste di gossip e costume italiane, ed ora ha scelto di dedicarsi al racconto della vita di Coco Chanel, ripercorrendo tutti i suoi successi e i suoi amori, dal 1883, anno in cui nacque Gabrielle Bonheur, alias Coco Chanel al 1971, anno della sua scomparsa.

    Ed ora non ci resta che consigliarvi di leggere questo bel libro su una delle, forse poche donne, che ci fanno davvero essere orgogliose di appartenere al genere femminile, oltre ad essere un esempio di stile ed eleganza per tutte noi.