Carla Bruni, la sua statua, e le polemiche scoppiate in Francia

Carla Bruni, la sua statua, e le polemiche scoppiate in Francia
da in Gossip, Mente, Style, Carla Bruni
Ultimo aggiornamento:

    Statua Carla Bruni

    La premiere dame Carla Bruni è certamente una donna dalla bellezza statuaria, e, perciò, immaginarla proprio sotto bronzee spoglie non è difficile. Tuttavia, se la statua in questione ritraesse la ex modella italiana come un’operaia, ci sembrerebbe come minimo poco azzeccato l’accostamento. Ma indovinate un po’, la cosa è venuta in mente al sindaco di una cittadina nei pressi di Parigi, Nogent Sur-Mer, località dove dovrebbe sorgere la statua di madame Sarkozy, neo mamma di Giulia, per ricordare le tante operaie (molte delle quali di origine italiana) che lavoravano nella locale fabbrica come plumassiere (lavoratrici delle piume).

    Secondo il progetto di monsieur Jaques JP Martin (che tra l’altro, anzi, non a caso, è stato eletto nelle file dell’UMP, il partito di Nicolas Sarkozy), l’opera dovrebbe essere realizzata in bronzo e avere dimensioni considerevoli (un’altezza di oltre due metri è quella prevista), ma soprattutto dovrebbe venire a costare 80mila Euro, di cui la metà proverrà direttamente dalle tasche dei contribuenti locali. Non è certo difficile immaginare la bufera che si è levata, sia da parte politica che dell’opinione pubblica, non appena si è diffusa la notizia del progetto.

    Per tutti l’idea di omaggiare il mondo operaio femminile, magari quello immigrato, con una statua che riproduca le fattezze di una donna che tutto ci ricorda, tranne che una lavoratrice sottopagata e sfruttata, è completamente folle se non addirittura offensiva. L’unico appiglio sembra essere l’origine italiana, ma ci fermiamo qui. Secondo un’indiscrezione di Le Parisien che cita fonti vicine a Carlà, la premiere dame sarebbe pronta a posare come modella per la statua, ma ora come ora sembra abbastanza difficile che il progetto alla fine vada in porto.


    Troppo il malcontento che circonda l’iniziativa e gli altolà degli oppositori politici di Sarkozy. Il principale leader dell’opposizione, William Goeb, ha dichiarato che: “E’ triste per le donne che facevano questo mestiere. Carla Bruni ha visto molte più piume di struzzo sulle passerelle che in fabbrica”. Il che, anche se detto con una vena non nascosta di malizia, è anche vero. Se la statua dovesse davvero essere realizzata, soprattutto se lo fosse con le fattezze di Carlà, l’inaugurazione si terrebbe già a maggio, in coincidenza con le elezioni presidenziali francesi…

    443

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GossipMenteStyleCarla Bruni Ultimo aggiornamento: Martedì 14/02/2012 15:29
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI