Capodanno 2009: champagne e liquori per il brindisi

da , il

    Mancano poche ore al famoso brindisi di mezzanotte, e se avete già pensato a tutta l’organizzazione della sera di Capodanno, non dimenticate la bevanda principe della serata: lo champagne! Scorrerà a fiumi nei calici di tutto il mondo, spesso in varianti alcooliche differenti ma l’importante è che sia assolutamente chic come quelli che vi presentiamo oggi.

    Queste bottiglie vestite per le feste sono edizioni speciali pensate appositamente per i brindisi natalizi e del nuovo anno, con bottiglie incredibilmente belle e pregiate.

    Cristalli, paillettes e perfino oro e argento vestono gran vini, champagne delle cuvée più rare, ma anche liquori e distillati da intenditori per tutte le tasche. Quasi tutti da intenditori e da amanti del design di lusso, ma vediamoli meglio da vicino:

    Nella nostra gallery troviamo in sequenza la Vodka Absolut in abito di paillettes rosse e zip in velluto sul dorso, per un prezzo di vendita di 9,90 euro, perfetta per un regalo oppure per un po’ di pepe post brindisi. A seguire la classica bottiglia di Grand Marnier nella versione natalizia Cosy edition da 17 euro.

    Ma se sui liquori i prezzi si mantengono accessibili, salgono poi vertiginosamente con lo champagne, fino a diventare un esclusivo lusso per pochi. Ecco allora spuntare un Moet & Chandon Midnight Gold da 250 euro, disegnato dalla stilista Camille Toupe, che ha fasciato la bottiglia in una guaina di pelle dorata e swarovski, acquistabile in gioielleria.

    Poi il Dom Pérignon rosé vintage 1996 vendibile anche in cofanetti super pregiati con bicchieri, e il Brut Imperial Moet & Chandon con le scritte in Swarovski da 150 euro. A seguire c’è lo Champagne Palmes d’or rosé vintage 2002 disegnato da Nicolas Feuillatte da 122 euro e, dulcis in fundo, tenetevi forte perchè siete davanti ad una bottiglia magnum della cuvée belle epoque 1998 di Pierre-Jouet da 3000 euro. Gli anemoni disegnati sul vaso vintage in filigrana Christofle che ospita la bottiglia sono un’opera del 1902 di Emile Gallé.

    Qualunque sarà il vostro brindisi questa notte, vi auguriamo uno splendido 2009!

    Dolcetto o scherzetto?