Natale 2016

Capelli ricci, le mosse giuste per mantenerli belli e sani

Capelli ricci, le mosse giuste per mantenerli belli e sani
da in Acconciature, Bellezza, Capelli, Capelli ricci, Cura Capelli, Maschere capelli
Ultimo aggiornamento:

    Capelli ricci come mantenerli belli e sani

    Capelli ricci, che disperazione! Se è vero che non c’è niente di più seducente di una bella chioma boccoluta, morbida e fluente è altrettanto vero che ottenerla non è semplice come potrebbe apparire. Non è tutta opera di madre natura, infatti, una bella testa di capelli, ma frutto di styling accurato, di cure e di attenzioni particolari. Certo, non voglio negare che esistano donne fortunate i cui ricci siano già perfetti dopo un semplice lavaggio, ma, diciamoci la verità, non sono la maggioranza. Quasi tutte dobbiamo faticare per ottenere la capigliatura che ci soddisfi pienamente, folta, sana, lucente. Vediamo qualche suggerimento per ottenere ricci perfetti e acconciarli secondo gli ultimi trends dell’estate.

    I capelli ricci sono particolarmente difficili da curare, perché spesso e volentieri tendono al crespo, un effetto davvero poco gradevole da vedere, che guasta le bellezza del ricciolo e conferisce un aspetto disordinato. Ma in realtà il problema di fondo, è che il capello riccio è più delicato per natura rispetto al liscio, tende ad inaridirsi e a spezzarsi più facilmente, ed è per questo che a volte le chiome ricce assumono un aspetto arido e arruffato. Ma vediamo qualche semplice passaggio per poter mantenere innanzi tutto belli sani i vostri ricci, perché solo così l’operazione styling potrà soddisfare le vostre aspettative. Partiamo dal lavaggio. Dovete scegliere degli shampoo a base di estratti vegetali emollienti, e procedere alla detersione diluendo il prodotto con acqua. Anche i prodotti che contengano oli, come l’olio ai semi di lino, sarebbero da preferire, per mantenere le cuticole del fusto chiuse ed evitare l’antipatico effetto crespo. Importante anche evitare di strofinare la cute e i capelli con troppo vigore e lavaggi troppo ravvicinati. Due-tre volte a settimana sarà più che sufficiente. Una volta lavati, dovete ammorbidire la chioma con un buon balsamo.

    A tal proposito, avete solo l’imbarazzo della scelta. Se i vostri capelli sono molto secchi e magari tendenti alle doppie punte, potete fare un buon impacco settimanale con prodotti nutrienti (le creme a base di olio d’oliva, ad esempio, sono eccellenti). Per quanto riguarda la scelta del balsamo semplice, ovviamente vi orienterete verso prodotti specifici per i capelli ricci e crespi, quelli a base di ceramidi sono i migliori. Un ultimo consiglio low cost, qualche volta al posto del balsamo tradizionale, potete nutrire i vostri ricci con del miele diluito (non troppo). Spalmatelo nelle mani e applicatelo da metà lunghezza in poi, massaggiando per far penetrare. Lasciate agire per qualche minuto e poi risciacquate. Potete provare anche i balsami spray che non si risciacquano dopo l’applicazione. Distribuite il prodotto massaggiando dolcemente i vostri ricci, dalla radice alle punte.

    Veniamo a risciacquo e styling dei capelli ricci. Intanto tamponate accuratamente la chioma per eliminare l’eccesso d’acqua. Quindi districateli e pettinateli molto delicatamente (per non spezzarli), utilizzando un pettine di legno a denti larghi e cominciando dalla punta per poi risalire verso la radice. Prima dell’asciugatura, rigorosamente con phon non troppo caldo e munito di diffusore, distribuite su tutta la lunghezza dei vostri bei riccioli profumati un buon prodotto per lo styling. In commercio vene sono diversi, dalle spume ai gel, alle emulsioni. Scegliete quello più adatto, magari facendovi consigliare dal vostro parrucchiere di fiducia, in base alle caratteristiche del vostro capello. Asciugate accuratamente la chioma e… ora i vostri ricci saranno proprio incantevoli!

    699

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcconciatureBellezzaCapelliCapelli ricciCura CapelliMaschere capelli

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI