Capelli: il biondo che seduce

da , il

    marilyn monroe

    Da Marilyn Monroe a Brigitte Bardot il biondo è da sempre il simbolo di una certa immagine di femminilità sensuale e provocante. Oggi il biondo si reinventa in una serie infinita di gradazioni.

    Dimenticate la freddezza del platino: le nuove tendenze puntano tutto sulle tonalità cangianti dell’oro giallo, rosso e bianco che riflettono la luce e ringiovaniscono lo sguardo.

    Per avere un colore intenso e multi sfaccettato è fondamentale creare un gioco di sfumature per evitare il rischio uniformità che spegne lo sguardo e rende l’insieme troppo artificiale. Il biondo caramello è in grado di valorizzare un incarnato più scuro, mentre il biondo chiarissimo è perfetto per le pelli diafane.

    Se volete cambiare look sfoggiando una chioma bionda, ricordate di mettervi sempre nelle mani di un esperto. Il biondo, infatti, non è una tinta facile da realizzare in casa perché in alcuni casi è necessaria la decolorazione: si tratta di un operazione molto delicata che può causare danni alla cute e ai capelli.

    Tutto però, dipende dalla base da cui si parte: se sei bruna, passare al biondo non sarà semplice perché i capelli dovranno essere schiariti di qualche tono. Se parti da una base chiara allora potrai scegliere una tonalità più chiara come il biondo miele o dorato. Partendo da una base biondo cenere o castano chiaro starai benissimo con le tonalità più calde del biondo come il caramello o il nocciola.

    In ogni caso se volete cominciare a prendere confidenza con questo colore potete cominciare con i colpi di sole o le mechès. La capigliatura acquisterà una marcia in più e a poco a poco no potrete più farne a meno!