Natale 2016

Capelli deboli: come rinforzarli con i rimedi naturali

Capelli deboli: come rinforzarli con i rimedi naturali
da in Bellezza, Capelli, Cura Capelli, Rimedi naturali, capelli secchi
Ultimo aggiornamento:

    Capelli deboli rimedi naturali

    Può capitare a tutte, in certi periodi, di ritrovarsi con i capelli più deboli del solito, che si spezzano facilmente o addirittura che cadono, accumulandosi in malinconiche matasse sulla spazzola. Periodi di forti stress, anche di malattie infettive che si susseguono e per la quali, magari, abbiamo dovuto sottoporci a ricorrenti cure antibiotiche, carenze alimentari, trattamenti o tinture troppo aggressive, eccetera eccetera, possono indebolire i capelli. Quando ci capita di vedere le nostre chiome che perdono splendore e consistenza, in genere veniamo prese dal panico, perché immediatamente pensiamo che si tratti di un processo irreversibile che ci porterà alla calvizie. Nulla di più lontano dalla verità!

    Naturalmente potrebbero anche essere cause organiche, come disturbi alla tiroide, ad esempio. Ma anche in questo caso qualunque medico vi direbbe che una volta trovata la terapia giusta, anche i capelli ritorneranno folti e belli come prima. Ma se, invece, questa debolezza del bulbo e del fusto pilifero è semplicemente stagionale o legata alle circostanze che abbiamo elencato in precedenza, allora possiamo rinforzare la nostra capigliatura anche solo con rimedi naturali. Ad esempio, con estratti dalle piante, efficacissimi per ridare consistenza, salute e lucentezza alle chiome. Vediamo tre rimedi naturali per i quali non dobbiamo fare altro che procurarci gli ingredienti in dispensa, o in erboristeria.

    Ingredienti:

    • 100 g di mallo di noce fresco
    • 1 L d’acqua

    Preparazione:
    Fate bollire il mallo di noce nell’acqua per 15 minuti. Lasciate intiepidire, quindi filtrate. Utilizzate questo decotto nell’ultimo risciacquo dopo lo shampoo, per rinforzare i capelli indeboliti e fragili, e anche per combattere la forfora. Non associate il decotto ad altri trattamenti, specialmente a base di aloe perché esiste una incompatibilità tra il mallo di noce e questa pianta.

    Ingredienti:

    • 80 g di pianta di timo (intera)
    • 1 L d’acqua

    Preparazione:
    Preparate un decotto facendo bollire il timo nell’acqua per 20 minuti. Filtrate e conservate il composto al fresco. Utilizzatelo per frizioni e massaggi quotidiani sul cuoio capelluto, avrà un effetto tonificante per la cute e stimolante per la crescita dei capelli. Ci sono alcune controindicazioni da tenere presenti: il timo non deve essere adoperato dalle donne in gravidanza e dai soggetti con disfunzioni tiroidee, inoltre, l’olio essenziale può provocare esantemi in soggetti dotati di ipersensibilità ai suoi componenti.

    Ingredienti:

    • 30 g di fiori di lavanda
    • 150 g di alcool a 30°

    Preparazione:
    Tenete al macero per 8 giorni i fiori di lavanda nell’alcool, scuotendo il recipiente ogni giorno.
    Filtrate e conservate la tintura in una boccetta di vetro con un contagocce. Utilizzatene poche gocce al mattino per frizionare il cuoio capelluto. La tintura stimolerà la circolazione sulla cute così da ossigenare il bulbo pilifero.

    628

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaCapelliCura CapelliRimedi naturalicapelli secchi

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI