Capelli: come mantenere la pettinatura con il clima umido

da , il

    Gli effetti del calore e dell’umidità possono avere effetti davvero terribili sui nostri capelli, in base al tipo di capello si possono avere effetti diversi come l’arricciamento oppure può li può rendere secchi. Insomma gestire i capelli durante la stagione calda oppure in presenza di acqua nelle stagioni piovose è una vera impresa, vediamo come porre rimedio.

    Una delle cose più semplici e immediate che potete fare è pettinare i vostri capelli secondo la loro forma naturale, quindi se li avete ricci non perdete ore con la piastra per renderli perfettamente lisci, viceversa se li avete lisci lasciate perdere bigodini, i capelli lasciati al naturale subiranno meno gli effetti del clima umido.

    Se l’umidità rende i vostri capelli afflosciati e senza forma, il taglio scalato è certamente il migliore perché aggiunge forma e struttura ai capelli e si evita che in presenza di umidità, i capelli abbiano un aspetto piatto e senza vita.

    Un altro metodo per non appesantire la chioma è di usare meno prodotti possibile, applicare uno shampoo purificante che aiuterà a rimuovere le impurità e i residui dei prodotti usati durante la settimana. Usate un fissatore spray leggero spruzzatelo alle radici e lasciate il resto al naturale.

    Uno dei problemi più vistoso, in particolare per chi ha i capelli mossi o ricci è l’effetto crespo, per questo vi consiglio di iniziare la stagione estiva con un bel taglio con angolature e scalature da accoppiare ai prodotti anti-crespo, che eviteranno l’effetto ammassato che poi unito al crespo è davvero sgradevole.

    Con questi piccoli consigli e accorgimenti, qualunque sia il clima o il grado di umidità in cui vi trovate avrete i capelli sempre in ordine e naturalmente bellissimi!

    Foto da:

    www.sodahead.com

    ncis-world.forumfree.net

    profile.ak.facebook.com

    www.roseinthewind.com