Capelli: come asciugare i ricci

da , il

    Dopo avere parlato in uno dei post precedenti, dei consigli per ottenere un liscio perfetto, questa volta concentriamoci sui ricci.

    Molto di tendenza quest’anno, i ricci sono sempre più presenti nelle passerelle, sia nella loro versione più “raffinata” con onde morbide, sia nella loro veste più selvaggia, con ricci ribelli.

    Se curati e definiti, i ricci conferiscono personalità e carattere alla capigliatura. E’ importante, però, seguire alcune piccole regole per farli apparire sempre al meglio.

    Innanzitutto, dopo ogni shampoo, bisogna applicare un ottimo balsamo, essenziale per districarli. Prima dell’asciugatura, tamponate i capelli con l’asciugamano e applicate una buona mousse. Servirà ad avvolgere il fusto in un film trasparente che avrà l’effetto di proteggerli dal calore del phon, ma anche dalle aggressioni degli agenti atmosferici esterni. Applicare una mousse è importante anche per dare volume e definizione.

    I capelli vanno asciugati col diffusore, dal basso verso l’alto, accompagnando il getto d’aria calda a leggeri massaggi per creare i ricci, terminando l’asciugatura a testa in giù. Per fissare i ricci e renderli più flessili, dopo l’asciugatura si può completate il look vaporizzando dello spray.

    Dolcetto o scherzetto?