Canzoni belle d’amore: “Ti amo” di Umberto Tozzi

E’ la canzone d’amore per antonomasia: stiamo parlando della bellissima “Ti amo” di Umberto Tozzi, grandissimo cantautore della musica italiana. E’ la canzone che tutte le donne sognano di sentirsi dedicare almeno un volta nella vita: niente giri di parole, un uomo che sa dire “ti amo” senza pudori non è facilissimo da trovare. E anche un uomo che dedichi una canzone alla propria donna è ormai merce rara: se il vostro fidanzato invece ama queste romanticherie tenetevelo stretto. Ecco il video ed il testo della canzone “Ti amo” di Umberto Tozzi.

Ti amo, un soldo
Ti amo, in aria
Ti amo
Se viene testa vuol dire che basta
Lasciamoci
Ti amo, io sono
Ti amo, in fondo un uomo
Che non ha freddo nel cuore, nel letto
Comando io

Ma tremo
Davanti al tuo seno
Ti odio e ti amo
É una farfalla che muore sbattendo le ali
L’amore che a letto si fa
Prendimi l’altra metà
Oggi ritorno da lei
Primo maggio
Su coraggio

Io ti amo
E chiedo perdono
Ricordi chi sono
Apri la porta a un guerriero di carta igienica

E dammi il tuo vino leggero
Che hai fatto quando non c’ero
E le lenzuola di lino
Dammi il sonno di un bambino
Che fa
Sogna
Cavalli e si gira
E un po’ di lavoro
Fammi abbracciare una donna che stira cantando
E

poi fatti un po’ prendere in giro
Prima di fare l’amore
Vesti la rabbia di pace
E sottane sulla luce

Io ti amo
E chiedo perdono
Ricordi chi sono
Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo

E dammi il tuo vino leggero
Che hai fatto quando non c’ero
E le lenzuola di lino
Dammi il sonno di un bambino
Che fa
(Sogna) Sogna
(Cavalli e si gira) Gira
(E un po’ di lavoro)
Fammi abbracciare una donna che stira cantando
E poi fatti un po’ prendere in giro
Prima di fare l’amore
Vesti la rabbia di pace
E sottane sulla luce

Io ti amo
Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo

Segui Pour Femme

Giovedì 20/05/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su