Candida: tutto ciò che devi sapere per riconoscerla e curarla

Candida: tutto ciò che devi sapere per riconoscerla e curarla
da in Intimità, Salute E Benessere, malattie veneree
Ultimo aggiornamento:

    La candida è un’infezione vaginale che colpisce moltissime donne e si manifesta sotto forma di insopportabile prurito alle parti intime. Pensate che è talmente diffusa che solo un fortunato 25% non ha mai sofferto di vaginite o vulvovaginte da candida, mentre circa il 75% delle donne ha avuto o avrà nel corso della propria vita almeno un episodio di micosi vulvovaginale, causata nel 90% dei casi da un fungo denominato Candida Albicans. Altra brutta notizia è che, chi ne soffre, nella vita, nel 40-50% dei casi presenta un’ulteriore episodio infettivo, una ricaduta insomma. Ma scopriamo subito come riconoscerla e curarla immediatamente!

    La candida, così come altri batteri, anche se in piccole concentrazioni, costituisce normalmente l’ecosistema vaginale, ma a volte può passare dalla forma latente e asintomatica alla forma clinica quando trova condizioni favorevoli fra cui la presenza di zucchero, la mancanza d’aria, le scarse difese immunitarie, oppure in seguito ad una forte terapia antibiotica.

    Ma quali sono i sintomi della candida? Vediamoli insieme:

    • Insolita voglia di zuccheri alla fine di un pasto è spesso un segnale dell’insorgenza di candida, che si nutre di carboidrati semplici. Se essa non riceve del cibo a sufficienza inizia a morire producendo alcune tossine che, agendo sul sistema nervoso centrale, inducono il soggetto a mangiare cibi dolci.

      voglia di dolci
    • Senso di affaticamento, gonfiore allo stomaco o irritazione intestinale, stanchezza e diffusi dolori muscolari.

      stanchezza
    • Perdita d’interesse sessuale da parte della donna che non ha più stimoli sessuali né voglia di avere rapporti.

      perdita interesse sessuale candida
    • Fortissimo prurito intimo, molto fastidioso che non trova riposo neanche durante le ore della notte.

      slip cotone
    • Perdite biancastre, secrezioni vaginali consistenti e fastidiose.

    • Chiazze di colore rosso che si estendono fino alla radice delle cosce, alle natiche, fino alla base della schiena.

    Dopo aver analizzato i sintomi, passiamo alle cure per la candida!

    
Esistono vari modi per prevenire la candida, ma nel caso sia già troppo tardi, la cura è costituita di solito da ovuli antifungini, pomate o lavande. Questi antimicotici locali, che si chiamano clotrimazolo, econazolo, ketogonazolo, fluconazolo, itraconazolo ecc, sono efficaci solo nei casi di candida poco resistente. Uno dei farmaci più adatti a curare la candida è Diflucan, un medicinale antimicotico a base di fluconazolo usato per la terapia di infezioni fungine.

    Nei periodi di terapia bisogna evitare rapporti sessuali e solitamente vengono somministrati farmaci per via orale e per via topica, sotto forma di ovuli e lavande.

    Occorre poi curare l’alimentazione con una dieta adeguata, evitando i dolci e assumendo frutta e verdura regolarmente, yogurt e fermenti lattici e non usare slip in microfibra e pantaloni stretti.

    612

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN IntimitàSalute E Benesseremalattie veneree

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI