Brigitte Trogneux, le polemiche e i pregiudizi sulla relazione con Emmanuel Macron

Era un amore destinato a far discutere ancor prima dell'elezione di Emmanuel Macron come presidente della Francia, e la curiosità intorno alla première dame Brigitte Trogneux volge facilmente al pregiudizio. Ma il loro è un sentimento che sembra sfidare le regole e le imposizioni, superando il tabù della differenza d'età.

da , il

    Brigitte Trogneux, le polemiche e i pregiudizi sulla relazione con Emmanuel Macron

    AP/LaPresse

    Brigitte Trogneux, moglie di Emmanuel Macron, nuova première dame dopo l’elezione di lui alle presidenziali 2017 in Francia, è la donna del momento. Non solo per la sua presenza fissa nel dietro le quinte della campagna elettorale di suo marito, ma anche (o soprattutto) per essere molto più grande di lui. Brigitte ha infatti 64 anni, il neo presidente ne ha 39 e sono sposati dal 2007, da quando la loro relazione superò i sospetti di tanti e venne ufficializzata con un matrimonio che dura da 10 anni. Anche lei ha subito i contraccolpi della pressione mediatica intorno alla figura del candidato di En Marche!, finendo al centro del gossip e sui principali tabloid internazionali per la differenza d’età che, almeno per la coppia Trogneux-Macron, non è mai stata un problema. E soffiano inesorabili venti di polemiche e pregiudizi sulla loro relazione.

    Brigitte Trogneux e i pregiudizi sulla sua età

    Emmanuel e Brigitte Macron ai seggi

    AP/LaPresse

    Oltre a prestare il suo supporto a combattere con un avversario politico agguerrito come Marine Le Pen, Brigitte Trogneux ha dovuto raccogliere tutte le sue energie nella guerra di sospetti che si è scatenata sul suo matrimonio con Emmanuel Macron. Una lotta ben più sottile e subdola della già tortuosa sfida in campagna elettorale: gli anni di differenza sono 24, un vero pomo della discordia che ha reso la loro relazione oggetto di curiosità, polemiche e pregiudizi. E l’età di Brigitte Trogneux ha segnato il passo in uno scenario in cui Macron ha provato con tutte le sue forze ad andare avanti, oltre le critiche che si sono levate da più parti, ma che sembrano non aver mai destabilizzato il loro amore. La love story tra Brigitte Trogneux e Emmanuel Macron è stata, giocoforza, uno dei punti ritenuti di maggior vulnerabilità nella sua campagna elettorale, finita nel tritacarne mediatico insieme al programma politico del candidato.

    L’ironia di Charlie Hebdo su Brigitte Macron che indigna la rete

    I pregiudizi sull’età di Brigitte Trogneux sono finiti anche nel mirino della satira di Charlie Hebdo. Il giornale, ormai noto per le sue satire pungenti, ha pubblicato una vignetta che ritrae il neoeletto presidente francese con la mano poggiata sul ventre della moglie di 64 anni, sorridente e incinta. “Lui farà i miracoli“, si legge al centro. E ancora: “Questa settimana Charlie Hebdo ha previsto che tutto sarà possibile nei prossimi 5 anni”, facendo riferimento ad una improbabile gravidanza della première dame.

    Il disegno, firmato Riss, non è piaciuto ai francesi, nonostante la storia sulla differenza di età Macron-Trogneux sembra stia interessando moltissimo i media. I più hanno accusato la vignetta di sessismo e misoginia. Su Twitter e Facebook, dove il disegno è diventato virale in poche ore, il popolo francese difende Brigitte, che in passato aveva dichiarato di essere ferita dalle prese in giro della stampa, che spesso hanno parlato in maniera impietosa della sua età.

    Tra i vari commenti indignati degli utenti dei social si legge “Se per attaccare Macron avete bisogno di tirare in ballo il fatto che la differenza d’età renda la coppia non più feconda siete proprio fuori strada”, o ancora “Tutti abbiano capito che è più vecchia di lui, e allora? Se fosse stata una donna molto più giovane non avreste fatto lo stesso”.

    A difendere Brigitte ci ha pensato anche suo marito: Emmanuel Macron ha risposto pubblicamente alle critiche parlando di cattiverie gratuite sulla sua persona e rivolti alla sua signora, augurandosi che queste speculazioni finiscano quanto prima.

    L’inizio della storia d’amore: la professoressa e lo studente

    Lei ha 64 anni e ha conosciuto suo marito tra i banchi di scuola, ma in ruoli che, per tanti oppositori, non avrebbero mai dovuto intrecciare il loro percorso. Eppure Brigitte si innamora perdutamente del brillante studente, che segue il suo corso di Lettere in un liceo gesuita ad Amiens, tanto da divorziare dal suo precedente marito, André-Louis Auzière.

    Una trama da romanzo boccaccesco, l’avrebbero definita alcuni, ma la realtà si è confermata molto diversa e ha superato ogni cattiva fantasia. L’allora 40enne professoressa Trogneux, forse, non aveva neppure creduto alla promessa del 17enne Emmanuel: “Tornerò e ti sposerò”, fatta poco prima che lui partisse per studiare a Parigi.

    Il matrimonio di Brigitte Trogneux e Emmanuel Macron, la favola che sfida le regole

    Macron e lթnseparabile Brigitte, lաmore fuori dagli schemi

    AP/LaPresse

    E nel 2007 la promessa si è avverata, sfidando il malcontento della famiglia del giovane Macron, trasformandosi in una di quelle favole anticonvenzionali che fa discutere, ma senza dubbio affascina e fa molto riflettere. E i sospetti sulla natura sincera e profonda del loro amore non sono mancati, per una storia inizialmente vissuta in clandestinità ma che sgomitava per venire allo scoperto.

    Nemmeno la distanza ha potuto separare i cuori di Brigitte e Emmanuel Macron. E, a dispetto di quanti hanno accusato la coppia di essere una “costruzione” priva di contenuti, finta e di mero interesse personale, il loro è un sentimento che va avanti dal 1995, da quando per la prima volta incrociarono i loro sguardi.

    I figli di Brigitte Trogneux

    E c’è chi si nasconde dietro una polemica prettamente legata al limite biologico che una donna più vecchia rappresenta per l’uomo. Ma se da un lato è vero che Brigitte non potrà dare un bambino a Emmanuel, dall’altro è altrettanto chiaro che lui sembra pienamente soddisfatto della sua vita privata, che vive in una famiglia allargata con i figli di lei e ben 7 nipoti acquisiti.

    Brigitte Trogneux e Emmanuel Macron, lei più vecchia di lui: è ancora un tabù

    Francia, Emmanuel Macron con la moglie Brigitte Trogneux a Le Touquet

    AP/LaPresse

    Oltre alle accuse mosse a Emmanuel Macron durante la campagna elettorale, dunque, anche la première dame ha avuto il suo gran da fare contro le chiacchiere sulla sua storia.

    La mole di polemiche che ha tentato di scardinare la solidità del rapporto Trogneux -Macron è facilmente ascrivibile a un cliché che si avvicina più all’ageism che al gossip. Vale a dire che la première dame Brigitte Trogneux è vittima di una vera e propria discriminazione per via dell’età.

    Chi è Brigitte Trogneux? Sicuramente una donna che ha accettato di combattere contro chi crede che il suo Emmanuel non la ami davvero, complici le sue rughe e la grande differenza anagrafica che li separa. Scrostare i pregiudizi sulla sua età, radicati nell’infondata concezione che “in una coppia la donna non può essere più grande dell’uomo”, non è certo tra le imprese più semplici. Non è stato così per il tycoon Donald Trump, che, per inverso, è l’uomo di successo che ha saputo conquistare una donna 24 anni più giovane di lui.

    È un pensiero che lavora a “doppio senso di marcia”, in cui sarebbe opportuno chiedersi perché si dovrebbe accettare che un uomo sia più grande di una donna e non il contrario. Per cercare una risposta onesta a questa domanda serve un duplice sforzo: abbandonare i preconcetti del passato e sconfiggere un tabù che, come appare dirompente nella storia d’amore della première dame e del nuovo presidente francese, non ha senso di esistere.

    Potrebbe interessarti anche:

    Quando lei è più grande di lui, consigli per la coppia

    Brigitte Trogneux: le foto della moglie di Emmanuel Macron