Natale 2016

Brescia, uccide la fidanzata 18enne a coltellate e poi si impicca

Brescia, uccide la fidanzata 18enne a coltellate e poi si impicca
da in Cronaca, Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:

    Brescia, uccide la fidanzata 18 enne e poi si impicca

    Un uomo di 41 anni Luigi Cuel ha ucciso la fidanzata 18enne Cezara Musteata a coltellate e poi si è impiccato a Sedena di Lonato in provincia di Brescia. Una terribile storia di omicidio-suicidio che sta scioccando l’opinione pubblica nazionale. Luigi Cuel e Cezara Musteata avevano una relazione che la 18enne studentessa moldava aveva deciso di troncare. Lui però non voleva accettare la fine della loro storia d’amore e al termine dell’ultima e accesa discussione ha prima soffocato con alcune fascette e poi finito a coltellate la compagna per poi togliersi la vita impiccandosi a un albero.

    I corpi senza vita dei due fidanzati sono stati trovati da un passante, che ha prontamente chiamato i soccorsi, in una zona isolata in aperta campagna. Sarà comunque l’autopsia disposta dal magistrato di turno a stabilire con certezza le cause del decesso. I carabinieri di Desenzano hanno trovato anche una lettera scritta da Luigi Cuel nella quale spiega le ragioni del suo folle e ingiustificabile gesto.

    GUARDA I DATI SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE IN ITALIA

    La 18enne studentessa moldava Cezara Musteata è solo l’ultima di una lunghissima lista di donne uccise dai propri partner, mariti o fidanzati. Un fenomeno ignobile che è purtroppo ancora molto diffuso e attuale nella nostra società come ha documentato l’ultima ricerca dell’Istituto nazionale di statistica (Istat) commissionata dal Dipartimento delle Pari Opportunità sulla violenza contro le donne in Italia relativa al quinquennio 2009/2014.


    GUARDA IL VIDEO PER INDIVIDUARE I PRIMI SEGNALI DELLA VIOLENZA SULLE DONNE

    La battaglia contro la violenza sulle donne deve proseguire senza soste e anche la classe politica italiana dovrebbe fare la sua parte introducendo nuovi strumenti e nuove leggi per contrastare e debellare questa piaga della società.

    342

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaViolenza sulle donne

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI