Bimbi: il loro rapporto con la televisone

da , il

    Noi mamme lo sappiamo bene: i bambini rischiano di diventare schiavi della televisione, che, purtroppo, negli ultimi anni è diventata un contenitore di programmi “trash“. Spesso anche durante la fascia protetta vengono trasmesse immagini non adatte a loro. La televisione, se usata nel modo corretto, non è pericolosa per lo sviluppo del bambino. Ecco alcuni consigli.

    Evitate di far diventare la televisione una sorta di baby sitter: non va bene piazzare i bambini di fronte alla tv accesa, solo per farli stare bravi. E’ necessario per il loro benessere psico-fisico fare attività diverse, che sviluppano la loro creatività. I genitori devono fare attenzione ad alcune cose.

    I bambini imitano i comportamenti dei familiari, quindi lasciare accesa la televisione troopo a lungo, solo per avere un rumore di fondo che ci tiene compagnia, è sbagliato. Scegliere i programmi adatti alla fascia d’età del proprio figlio: i canali principali aiutano nella scelta grazie al pallino, verde, giallo o rosso che ci indica se il film, o il telefilm è adatto o meno alla visione da parte dei bambini.

    Fare attenzione a certe fiction che trattano argomenti non adatti ai bambini. Assolutamente vietate sono le scene di violenza, che purtroppo, sono presenti anche in alcuni cartoni animati. Non lasciate mai il bambino davanti alla televisione da solo, a meno che non abbiate inserito un dvd per lui!

    Non guardate la televisione mentre siete a tavola: questo dovrebbe essere un momento da dedicare alla famiglia. Se volete guardare un programma non adatto ai bambini, registratelo e guardatelo quando il bambino dorme.

    La televisione non è una nemica, basta usarla in maniera responsabile quando ci sono dei bambini in casa.