Bellezza a impatto zero

da , il

    Essere belle non vuol dire per forza dover far pagare all’ambiente i nostri prodotti, voi direte, ma sono io che li pago! E invece non è vero perchè il prezzo più alto lo paga comunque l’ambiente, tutti gli scarti, l’energia elettrica consumata inutilmente sia per produrre i prodotti che dalla singola persona si ripercuotono in modo catastrofico sull’ambiente.

    Proprio per ovviare a questo spreco e in linea con le nuove leggi sull’ambiente, anche il mondo della cosmesi comincia a trovare nuove soluzioni, molti saloni cercano di usare prodotti non inquinanti in cui i chimici vengono sostituiti con sostanze naturali. Il proposito sarebbe di fare i Saloni Nature, ovvero i parrucchieri ecologici.

    La L’Oréal Professional e Federparchi hanno stilato un accordo per effettuare una campagna di sensibilizzazione per far ridurre gli sprechi energetici nei saloni di bellezza. Verrà proposto un decalogo con delle regole da seguire giorno dopo giorno e che consentiranno una riduzione dell’80% di energia rispetto agli standard attuali.

    Qualche accorgimento è chiudere l’acqua quando non si sta usando, spegnere phon e caschi quando non servono, acquistare apparecchi elettrici di classe A+.

    Finora hanno aderito 105 saloni di bellezza che si impegneranno a ridurre i consumi senza ovviamente abbassare la qualità dei prodotti e dei trattamenti.

    Anche L’Oréal Professionel si mette in prima linea proponendo Série Nature, una nuova linea di trattamenti capillari in cui siliconi e solfati ed altri componenti chimici vengono sostituiti con altri di origine naturale.

    Foto da:

    www.biopoint.it

    donne.it.msn.com

    www.carli.com