Bambini: i cibi da portare a scuola

da , il

    La scuola sta per iniziare e sorge il grande problema della merenda dei bambini, cosa dargli per la merenda? Come coniugare gli alimenti più giusti ai loro gusti da marmocchietti capricciosi? Diciamo che il problema interessa prevalentemente i bambini che rientrano nella fascia d’età tra i 4 e i 10 anni perchè oltre a nutrirsi devono anche crescere e per farlo occorrono i mattoncini giusti che vengono ovviamente da una sana alimentazione.

    Tra i cibi preferiti dai bambini abbiamo certamente le barrette alla nocciole, pane e Nutella, tavolette di cioccolato ai cereali, ma anche wurstel di tacchino, bastoncini di pesce e scaloppine di pollo, tutti alimenti buoni e che devono essere inseriti in uno schema alimentare sano e molto vario in modo da adare tutte le sostanze di cui si ha bisogno per crescere e stare bene.

    Un discorso specifico lo merita il calcio che è un elemento essenziale durante le fasi di crescita e per questo si sono privilegiati prodotti che, per i loro ingredienti, contribuiscono nell’arco dell’intera giornata al raggiungimento dei livelli di apporto necessari, ricordate che niente è meglio del latte la mattina per avere la giusta dose di calcio.

    La dieta così come la merenda dei bambini non deve essere rigida o spiacevole per loro, deve però essere varia, se un giorno ci si concede la nutella il giorno dopo è meglio optare per qualcosa di più sano. Lo schema da mantenere è: “un basso contenuto di grassi saturi (sotto il 20-25%), un apporto di carboidrati intorno al 50-55%, un importante contenuto proteico con particolare attenzione alle proteine del latte, poco sale, molte fibre, calcio e fosforo (fondamentali nella fase di accrescimento) e un corretto apporto di vitamine e altri minerali indispensabili per l’organismo“.

    Io vi consiglio sulle merende da fare in casa così siete sicure che non contengono grassi idrogenati e gli ingredienti sono tutti buoni e freschi.

    Dolcetto o scherzetto?