Bagno turco, tra piacere e vapore

Bagno turco, tra piacere e vapore
da in Dieta E Fitness, Pelle, Salute E Benessere, pulizia-pelle
Ultimo aggiornamento:

    Il bagno turco ha origini molto antiche, gli effetti benefici derivati dal contatto con l’acqua a diverse temperature è nota sin dagli antichi egizi e poi messa a punto dagli antichi romani. Oggi vediamo insieme perchè è consigliabile fare il bagno turco e quando invece è meglio evitarlo.

    Nell’antica roma l’iter era questo: tiepidarium, calidarium, laconicum che è la stanza più calda e poi frigidarium in cui si fa un bagno rinfrescante. Con la caduta dell’Impero Romano questa pratica venne ripresa dagli Arabi sotto il nome di Hammam.

    Il bagno turco è un aiuto a cui si può ricorrere in qualunque momento, l’ideale sarebbe scegliere un posto bellissimo e poco affollato in cui vi sentite a casa, ovviamente deve essere pulito e questo si vede al primo sguardo.

    Il bagno turco produce tre importanti effetti per l’organismo:

    La cosa essenziale per fare il bagno turco in piena sicurezza è farsi una doccia rinfrescante quando si sentono pulsare le tempie, poi potete procedere con il bagno turco.

    Ecco le cinque regole per un bagno turco perfetto:

    • Prima di iniziare fate una doccia tiepida che preparerà la pelle al meglio.
    • Bevete una tisana tiepida che favorisce la sudorazione durante il bagno turco.
    • Dentro il bagno turco preferite una posizione sdraiata oppure seduta ma con le gambe più in alto rispetto al busto.
    • Frizionate il corpo con un guanto di crine, in questo modo stimolerete la microcircolazione.
    • Aggiungete olii essenziali all’acqua, in questo modo otterrete un vapore aromatico che favorirà il rilassamento.

    Foto da:
    www.lastminuteturkey.com
    www.palestraags.com
    www.tangerinespa.it

    379

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dieta E FitnessPelleSalute E Benesserepulizia-pelle

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI