Attentato a Nizza, camion investe la folla: almeno 84 morti

Attentato a Nizza, camion investe la folla: almeno 84 morti
da in Attualità, Cronaca, Terrorismo islamico
Ultimo aggiornamento:
    Attentato a Nizza, camion investe la folla: almeno 84 morti

    La Francia ripiomba nel terrore proprio nel giorno della festa nazionale del 14 luglio in cui si celebrano i valori della Rivoluzione Francese. Un nuovo attentato terroristico ha causato almeno 84 morti, tra cui molti bambini, e un centinaio di feriti a Nizza. Circa 18 feriti sono in gravissime condizioni. Ieri sera intorno alle 22,30 un camion frigorifero si è lanciato a circa 80 chilometri orari sulla folla riunita per le celebrazioni del 14 luglio sulla Promenade des Anglais, seminando morte e panico. Il 31enne terrorista francese di origine tunisina era solo a bordo del tir e ha percorso quasi due chilometri a zig zag. Ha cambiato percorso almeno una volta durante la sua folle corsa di due chilometri lungo la Promenade des Anglais e ha cercato di fare il maggior numero possibile di vittime.

    Strage sulla Promenade des Anglais a Nizza: camion sulla folla

    L’attentatore franco-tunisino è stato ucciso dalla polizia dopo aver percorso quasi 2 chilometri, ma a Nizza potrebbero esserci altri attentatori e le misure di sicurezza sono massime. All’interno del camion sono state trovati fucili, armi e granate. Per il momento non ci sono rivendicazioni, ma il Site ha fatto sapere che i sostenitori dell’Isis hanno festeggiato il massacro.

    GUARDA LE STORIE DELLE VITTIME DELL’ATTENTATO A PARIGI

    Il presidente della Repubblica francese Francois Hollande ha deciso di prolungare di tre mesi lo stato di emergenza, che doveva terminare il 26 luglio. L’operazione Sentinella consente di mobilitare 10mila militari oltre ai gendarmi e alla polizia per sostenere gli effettivi di polizia e gendarmeria, dispiegandoli in tutti i luoghi, in particolare al controllo delle frontiere. “La Francia è afflitta – ha detto Hollande -, inorridita da questa tragedia, da questa mostruosità, ma il Paese è forte e sarà sempre più forte dei fanatici che oggi vogliono colpirla. Siamo stati colpiti il 14 luglio,
    giorno di Festa Nazionale e simbolo della libertà, perché i fondamentalisti negano i diritti fondamentali”. Per poi aggiungere: “Esprimo a nome della nazione intera la solidarietà ai familiari di tutte le vittime, è un attacco di cui non si può negare il carattere terroristico. Il camion aveva l’intenzione di uccidere, schiacciare e massacrare.

    Dobbiamo fare di tutto per lottare contro questo flagello”.

    GUARDA LE STORIE DELLE VITTIME DELL’ATTENTATO A CHARLIE HEBDO

    Strage sulla Promenade des Anglais a Nizza: camion sulla folla

    Tutti i capi di Stato, leader mondiali e Papa Francesco hanno duramente condannato l’attentato a Nizza e ogni altra manifestazione di follia omicida, odio e terrorismo. La Farnesina si è messa in contatto con le autorità francesi per verificare la presenza di italiani e ha invitato i connazionali ad evitare gli spostamenti e a seguire le indicazioni delle autorità locali. L’unità di crisi della Farnesina ha inoltre attivato un numero di crisi per gli italiani a Nizza: 0039 06 36225. I controlli sono stati ulteriormente rafforzati da parte italiana sul confine di Stato a Ventimiglia sia a Pont St. Ludovic che a Pont St. Louis. Esprimiamo profondo cordoglio per le vittime di questa immane strage e siamo vicini ai feriti e ai parenti delle vittime.

    GUARDA LE STORIE DELLE VITTIME DELL’ATTENTATO AD ANKARA

    727

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronacaTerrorismo islamico Ultimo aggiornamento: Venerdì 15/07/2016 10:21
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI