Aromaterapia: olio essenziale di Ylang Ylang

Aromaterapia: olio essenziale di Ylang Ylang
da in Mente, Piante E Fiori, Primo Piano, Salute E Benessere, afrodisiaci, aromaterapia, oli essenziali
Ultimo aggiornamento:

    La maggior parte di noi ama gli oli essenziali, che sono miscele di sostanze aromatiche che si ricavano dai fiori, dalle foglie, dalla resina e dal legno delle piante. Un fiore dal profumo meraviglioso e dalle proprietà afrodisiache è lo Ylang Ylang. Dal fiore Ylang Ylang si ricava
un olio essenziale utilizzato per la preparazione di profumi, creme, detergenti apprezzati per le proprietà tonificanti e rilassanti. L’olio essenziale, utilizzato in un diffusore, dona sicurezza, ed è afrodisiaco. Lo Ylang Ylang è un albero originario del Madagascar. Il suo nome botanico è Unona odorantissima. Dai fiori raccolti in tarda primavera, si ricava l’olio essenziale che ha un profumo molto intenso e dolce, simile al gelsomino.


    L’olio essenziale di Ylang Ylang è consigliato quando si soffre di depressione, stress, insonnia, ipertensione e quando si hanno problemi di impotenza e frigidità.
    In tutti questi casi basta utilizzare un diffusore di essenze sul quale si mettono 6-7 gocce di olio.
    Lo Ylang Ylang ridona calma, tranquillità e stimola la sensualità.

    Si possono anche mettere delle gocce di questo olio negli umidificatori dei termosifoni, oppure si può utilizzare per fare dei massaggi rilassanti o afrodisiaci: in questo caso si mescolano 5-6 gocce di olio di Ylang Ylang con olio di mandorle dolci.

    Per un bagno di assoluto relax, potete diluire qualche goccia di olio nell’acqua tiepida della vasca.

    Importante: se si eccede nell’uso, l’olio essenziale di Ylang Ylang può provocare mal di testa e nausea.
    Non va usato durante la gravidanza.

    317

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MentePiante E FioriPrimo PianoSalute E Benessereafrodisiaciaromaterapiaoli essenziali

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI