Aromaterapia: lavanda

da , il

    Dopo aver parlato in generale dell’aromaterapia e dei suoi benefici, oggi conosceremo in particolare l’olio essenziale di lavanda. E’ uno dei più utilizzati in aromaterapia ed il suo profumo è inconfondibile, conosciuto ed apprezzato da tutti.

    La lavanda è un piccolo arbusto caratterizzato da fiorellini violetti-azzurri raccolti in spighe che hanno un profumo intenso. Fin dai tempi antichi i fiori di lavanda venivano utilizzati per tenere lontane le tarme e per profumare la biancheria.

    L’olio essenziale di lavanda è impiegato per molti usi ed è sicuramente uno dei rimedi naturali più noti ed efficaci. Viene utilizzato per curare diverse patologie e disturbi:

  • Contro ansia, insonnia e stress: basta mettere qualche goccia di olio essenziale in un diffusore, o nelle vaschette umidificatrici dei termosifoni. Il profumo che si sprigionerà avrà effetti calmanti e rilassanti.

  • Per la pelle: è un ottimo rimedio per combattere l’acne e per favorire la cicatrizzazione. Utilissimo anche in caso di piccole ustioni e scottature solari.

  • Contro le punture degli insetti: basta strofinare leggermente con qualche goccia di olio essenziale di lavanda la zona in cui si è stati punti.

  • Per le affezioni alle vie respiratorie: è ottimo in caso di bronchite ed asma, perchè svolge un’azione antisettica.

    L’olio essenziale di lavanda si può acquistare nelle erboristerie (anche online). Per l’uso bisogna attenersi scrupolosamente al foglietto illustrativo e ai consigli degli esperti.

    Con i fiori di lavanda potete preparare dei sacchettini da riporre nelle scarpiere, dentro i cassetti della biancheria, in bagno o in cucina.

    Foto: www.geocities.com z.about.com/d/gardening dragonflyaromatherapy.com blog.pennlive.com lavendergreen.com