Natale 2016

Anoressia, mai più modelle ‘photoshoppate’ su Seventeen grazie alla 14enne Julia

Anoressia, mai più modelle ‘photoshoppate’ su Seventeen grazie alla 14enne Julia
da in Anoressia, Bellezza, Mente, Moda, Top model, servizio fotografico
Ultimo aggiornamento:

    Stop modelle photoshop

    La lotta contro quel grande male silenzioso che si chiama anoressia si combatte su molti fronti, e sicuramente uno dei principali è quello che brilla più di tutti: il mondo della moda. Di recente vi avevamo informato della lodevole iniziativa di Vogue, il fashion magazine più prestigioso e influente che esista, di aderire ad una campagna contro l’anoressia, ma la notizia di oggi ha un sapore di vera e propria rivincita dal basso. Avete presente Davide contro Golia e come andò a finire? Ebbene, fate conto che il gigante sia la rivista Seventeen, un magazine di moda per adolescenti , probabilmente il più venduto degli Stati Uniti, una vera e propria istituzione per le ragazzine americane.

    Tutte lo leggono, tutte lo prendono a modello, soprattutto per quanto riguarda i suggerimenti sul look, il trucco, le diete, l’abbigliamento. Come ogni rivista di moda che si rispetti, anche Seventeen, che è destinata ad un target di ragazze tra i 12-13 e i 19 anni, è corredato da tantissimi servizi fotografici che presentano giovanissime e graziose modelle, di solito magrissime. Fanciulle in fiore che naturalmente colpiscono profondamente l’immaginario delle lettrici della rivista, le quali si identificano con quel modello estetico e fanno di tutto per avvicinarvisi.

    Diventare esattamente come quelle ragazze… o esattamente come la loro immagine modificata e resa innaturale grazie al fotoritocco? Ecco il nodo cruciale della questione, un nodo contro cui il “Davide “ della situazione ha deciso di scagliare la sua fionda. Julia Bluhm ha 14 anni, abita in un piccolo borgo rurale del Maine, e come tutte le sue coetanee legge Seventeen.

    Ma qualcosa, in quelle foto che ammira tutti i mesi, la disturba. Osserva le sue compagne di scuola e amiche confrontarsi con le immagini perfette (apparentemente) delle modelle che occhieggiano dalle pagine patinate e trovarsi sempre e comunque troppo grasse, o troppo brutte, comunque non adeguate a quello standard inarrivabile. Julia comprende che nessuno è in grado di “battere” Photoshop, e che finché i fashion magazine continueranno a proporre modelle ritoccate e non al loro stato naturale, per qualunque adolescente sarà impossibile ritrovarsi in quelle ragazzine in posa.

    Che fare? Beh, qualcosa, innanzi tutto.

    Ad esempio, una raccolta di firme. “Ho sempre notato come un sacco di immagini sulle riviste appaiano modificate – ha raccontato l’intraprendente 14enne – Le ragazze non dovrebbero paragonare se stesse a quelle immagini. Perché sono false! Vorrei vedere ragazze normali, che assomigliano a me, in una rivista che si suppone essere destinata a me”.

    Sagge parole, e visto che l’autostima una donna se la comincia costruire proprio durante l’adolescenza, e che l’ansia di somigliare a modelle troppo perfette per essere vere può anche condurre, nelle più fragili, a cadere vittime di anoressia e bulimia, allora bisogna avere il coraggio di agire. Sul sito Change.org Julia pubblica una petizione che intitola: “Seventeen Magazine: dai alle ragazze immagini di ragazze reali”.

    Raccoglie 85mila firme, subito recapitate alla rivista. E Seventeen, o meglio, i suoi editori, come reagiscono a questa piccola rivolta dal basso? Nel modo più intelligente, fanno buon viso, decidono di incontrare la piccola Julia Bluhm e sua madre, e parlano con lei. Dopodiché, chinano la testa e accettano di dire basta al Photoshop, d’ora in avanti sulla rivista compariranno solo modelle “al naturale”. Davide/Julia ha dunque centrato l’obiettivo, e non intende fermarsi, ora vorrebbe spingere anche Teen Vogue e prendere la stessa decisione. Ci riuscirà? Noi, scommettiamo di sì. “E brava Julia… “, come direbbe Vasco!

    694

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnoressiaBellezzaMenteModaTop modelservizio fotografico

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI