Anemia: nuove cure con il riso Ogm

da , il

    L’anemia non è una malattia vera e propria, diciamo che è la tendenza ad avere un minor numero di globuli rossi circolanti nel sangue oppure un minor contenuto di emoglobina all’interno dei globuli rossi, questo si può risolvere e migliorare con un’alimentazione adeguata e con degli integratori specifici. Una nuova cura è basata sull’utilizzo di un riso Ogm che assorbe più ferro dal terreno.

    Questo particolare riso Ogm contiene due geni vegetali che gli permettono di assorbire molto più ferro dal terreno, sostanza essenziale per avere dei globuli rossi sani ed efficenti che riescano ad accumulare l’ossigeno e a trasportarlo in tutti i distretti del corpo.

    I ricercatori del Politecnico di Zurigo hanno messo a punto questo riso aggiungendo al suo dna due geni vegetali, la ferritina e la nicotianamina sintasi permettono al riso di assorbire dal terreno una quantità di ferro 6 volte superiore alla norma.

    Christoff Sautter e Wilhelm Gruissem hanno spiegato questa ricerca su ‘Plant Biotechnology Journal’ che promette di curare l’anemia, certo ora bisogna vedere l’impatto che questo tipo di prodotto avrà sul terreno e se provoca effetti collaterali a breve e a lungo termine.

    Magari si potrebbe estendere la coltivazione di questo riso solo in poche zone, e vendere questo prodotto mischiato con il riso normale a percentuali diverse in modo che in qualche modo sia controllato. Staremo a vedere come andrà, di certo per i popoli in via di sviluppo potrebbe essere una buona soluzione data la loro alimentazione prevalentemente povera.

    Foto da:

    www.injuryboard.com

    www.zimbio.com

    www.anemia.org

    www.skeptic.com