Amministrative 2017, i risultati delle amministrative: Genova alla destra, M5S vince in 8 comuni, sconfitta del Pd

Il centrodestra si afferma in ben 16 città, espugnando storiche roccaforti rosse come Genova e Pistoia, mentre il centrosinistra riesce a vincere in soli 6 comuni capoluogo e perde città governate da decenni. M5S conquista 8 dei 10 ballottaggi: “Ogni maledetta elezione continuiamo a crescere e questo è ciò che conta” scrive Grillo sul blog.

da , il

    Amministrative 2017, i risultati delle amministrative: Genova alla destra, M5S vince in 8 comuni, sconfitta del Pd

    Le elezioni amministrative 2017 hanno rivelato un cambiamento di tendenza da parte degli elettori italiani. Città storicamente governate dal centrosinistra hanno ceduto il passo al centrodestra, forte di una propria coalizione interna.

    Renzi afferma che il risultato delle comunali 2017 è “a macchia di leopardo” e che in fondo il centrosinistra resta in vantaggio sul centrodestra, per numero di sindaci eletti. Dal canto suo, Grillo sul blog rievoca il famoso discorso di Al Pacino “Ogni maledetta domenica”.

    Genova torna al centrodestra

    Marco Bucci, sindaco di Genova

    Genova rossa torna in mano al centrodestra. Il risultato delle elezioni amministrative 2017 di Genova, decretano nuovo sindaco Marco Bucci , non un politico di professione bensì un manager nel settore della tecnologia.

    Bucci supera l’avversario Giovanni Crivello con il 55,24% delle preferenze. Risultato storico, sintomo di un evidente cambiamento di tendenza tra l’elettorato italiano.

    Nel primo giorno da sindaco, Bucci ha incontrato il suo predecessore Marco Doria: “È stato un confronto simbolico che mi ha fatto molto piacere […] Continueremo a parlarci perché entrambi vogliamo che Genova torni a essere una grande città”.

    Bucci ha proposto un programma quasi visionario, puntando su una futura meravigliosa Genova: “E’ una città che può essere e che sarà la prima del Mediterraneo“. I punti chiave della sua campagna elettorale, sono stati la sicurezza, il problema migrazione, il lavoro e la pulizia della città.

    Clamorosa sconfitta per il Pd di Renzi

    Renzi

    Sconfitta schiacciante per il Pd renziano, costretto ad incassare il colpo di queste amministrative 2017. Città storicamente rosse, come Genova e Sesto San Giovanni (da sempre detta la Stalingrado d’Italia), hanno virato rotta, preferendo la coalizione di centrodestra. Retromarcia ingranata anche nelle regioni del centro Italia (Marche, Toscana, Emilia Romagna).

    Situazione aggravata dal crollo dell’affluenza degli elettori: solo il 46% degli aventi diritto al voto e’ andato alle urne. Un dato importante, evidenza della non fiducia degli elettori nella mancanza di una coalizione di centrosinistra.

    Renzi commenta

    Dal canto suo, Renzi commenta sui social: “poteva andare meglio: il risultato complessivo delle amministrative 2017 non è granché. Ci fanno male alcune sconfitte, a cominciare da Genova e l’Aquila ma siamo felici delle affermazioni di Sergio a Padova, di Rinaldo a Taranto, di Carlo a Lecce.

    Ma più in generale da Ermanno a Cernusco sul Naviglio fino a Francesca a Sciacca, da Marco a Mira fino a Tommaso a Molfetta tutta Italia vede risultati belli e sorprendenti di alcuni dei nostri”.

    Insomma Renzi sembra sviare la schiacciante sconfitta, da molti definita la nuova Caporetto e pare contento di aver portato a casa alcuni risultati positivi.

    Statistiche dei comuni >15.000 abitanti

    L’ex premier pubblica un grafico realizzato con i dati di Youtrend, sui sindaci eletti nei comuni che superano i 15.000 abitanti.

    sindaci eletti comuni maggiore 15.000 abitanti

    Dal grafico emerge che il centrosinistra ha la fetta più cospicua, con totale di 67 sindaci, mentre il centrodestra resta a quota 59. Seguono a ruota le liste civiche e M5S.