Amanda Knox attrice in un film

da , il

    Vi ricorderete sicuramente del viso di Amanda Konx, la ragazza americana indagata nell’omicidio di Meredith Kercher, in carcere da un anno con l’accusa di aver partecipato alla violenza e all’uccisione della coinquilina insieme al fidanzato Raffaele Sollecito e a Rudy Guede. Amanda ha interpretato il ruolo di attrice nel film L’ultima città, di Claudio Carini, pellicola girata in carcere a Perugia, per la quale stanno scoppiando mille polemiche. Voi cosa ne pensate?

    Domenica 7 dicembre il film doveva essere presentato al Batik festival, una rassegna di cinema sperimentale che si tiene da ormai dodici edizioni a Perugia, ma la proiezione è stata rinviata a fine gennaio, quindi a dopo il processo di Amanda, per non andare incontro ad inconvenienti giudiziari.

    Insomma Amanda, seguendo il programma di riabilitazione previsto dal penitenziario perugino, si è data al cinema e nel film recita testi di Pessoa, Calderón de la Barca, in italiano, Rimbaud e Shakespeare, e a giudizio del regista, come attrice se l’è cavata bene.

    La pellicola racconta la storia di dodici detenute, che si trovano ad esplorare sette città metaforiche: la città del cinema, del lavoro, della musica, della solitudine, della follia, e quella dei sogni, fino alla settima città che è il carcere.

    Oltre agli elogi di Carini però ci sono anche moltissime critiche di chi si trova tristemente a constatare che ora è la cronaca nera a sfornare i personaggi mediatici di maggior successo, e non ha alcun dubbio sulle doti di attrice della Knox, sul set e fuori.