Alto tasso di femminilità per la collezione P/E Blumarine

da , il

    Alto tasso di femminilità per la collezione Primavera-Estate 2009 di Blumarine. Anna Molinari l’ha definita una collezione “vibrante”, passibile di reinterpretazioni da parte delle donne che la indossano, donne un po’ romantiche ed un po’ ironiche, capaci di reinventare con creatività e fantasia.

    L’estate di Blumarine si ispira agli Anni ’50 e ’60, con abiti bon ton di organza, tulle, chiffon, per un’eleganza d’altri tempi. Abiti romantici impreziositi da paillettes e cristalli sono gli ingredienti principali di questa moda femminile e rétro.

    La collezione esprime un ideale femminile malizioso e romantico che mescola linee a palloncino e stampe floreali, colori pastello come il rosa cipria, a colori polverosi come il beige e il sabbia.

    Cinture ricamate, gonne a vita alta, pantaloni ampi e cardigan impreziositi da pietre. Bermuda e giacche in seta hanno un taglio sartoriale. Non mancano caftani di seta, tute in cachemire o pantaloni da jogging in ciniglia.

    Per la sera, abiti lunghi e drappeggiati, dai colori tenui, caratterizzati da intrecci elaborati e profonde scollature, come il tubino grigio della foto grande: in chiffon dai soffici drappeggi in rigorosa tinta unita, fermato in vita da una cintura in corallo.

    Dolcetto o scherzetto?