Aereo scomparso Egyptair, tra i dispersi anche l’hostess Samar Ezz Eldin

Aereo scomparso Egyptair, tra i dispersi anche l’hostess Samar Ezz Eldin
da in Attualità, Cronaca
Ultimo aggiornamento:
    Aereo scomparso Egyptair, tra i dispersi anche l’hostess Samar Ezz Eldin

    A bordo dell’aereo della Egyptair, partito mercoledì sera dallo scalo parigino di Roissy Charles de Gaulle e precipitato nel mar Egeo, c’erano 66 persone, tra cui l’hostess Samar Ezz Eldin. Il presidente della Repubblica francese Francois Hollande ha dichiarato durante una conferenza stampa che l’aereo è precipitato in mare: “Si è inabissato”. Il ministro della Difesa greco Panos Kammenos ha spiegato che il volo MS804, partito da Parigi alle 23:09 di mercoledì e diretto al Cairo, ha effettuato due brusche virate prima di precipitare in mare: “L’aereo ha virato di 90 gradi a sinistra per poi girarsi a destra, scendendo rapidamente dai 38mila piedi (più di 11mila metri) ai 15mila piedi (oltre 4mila metri). Le sue tracce sono state perse intorno ai 10mila piedi (3mila metri)”.

    L’esercito egiziano ha rivelato che nessun segnale di sos è stato inviato da parte del pilota. Finora non è stata esclusa nessuna ipotesi e non vi sono né rivendicazioni né certezze. La magistratura francese ha annunciato l’apertura di un’inchiesta. Resti umani, due sedili e alcune valigie dell’aereo A320-232, che era stato fabbricato nel 2003, sono stati ritrovati a 295 km dalla costa di Alessandria.

    “Credo che il Governo italiano – ha detto il ministro degli Esteri del Governo Renzi, Paolo Gentiloni, a margine del vertice ministeriale Nato di Bruxelles – non possa andare al di là di quello che è evidente a tutti e che il Governo francese ha ripetuto in questi giorni: cioè che al momento è difficile dare risposte certe sulle origini, ma certamente non si può escludere che si sia trattato di un attentato terroristico”.

    A bordo dell’aereo scomparso nel nulla c’erano 56 passeggeri, tre addetti alla sicurezza e sette membri dell’equipaggio. La 26enne hostess Samar Ezz Eldin lavorava presso la compagnia da due anni e si era sposata sei mesi fa. A settembre 2014 aveva condiviso per la prima volta un fotomontaggio sul suo profilo Facebook che la ritraeva con la valigia in mano e sullo sfondo il relitto di un aereo.

    Un fotomontaggio che Samar Ezz Eldin aveva condiviso sul suo profilo social altre tre volte. La foto profetica sta facendo il giro del web e del mondo. Secondo molti è uno scatto premonitore… “Una sorta di rito scaramantico – ha raccontato un suo amico alla tv satellitare al Arabiya – che ripeteva spesso per allontanare la paura proprio di un incidente aereo. La foto era sempre accompagnata da versi del Corano. Aveva il presentimento che sarebbe morta in quel modo: annegata”.

    La foto premonitrice di Samar Ezz Eldin

    Papa Francesco ha inviato un messaggio di cordoglio al presidente egiziano Al Sisi: “Avendo appreso con tristezza del tragico incidente – si legge nel telegramma – papa Francesco assicura la sua preghiera e la solidarietà in questo momento difficile e si affida le anime dei defunti delle varie nazionalità alla misericordia dell’onnipotente. Sui parenti dei passeggeri e su tutti coloro che sono coinvolti nella ricerca e nel soccorso, sua santità invoca benedizioni divine di forza e di pace”. La presidenza egiziana ha espresso grande tristezza e profondo dolore per le vittime a bordo del volo MS804 e ha presentato le proprie condoglianze alle famiglie.

    610

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronaca Ultimo aggiornamento: Sabato 25/06/2016 07:39
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI