Natale 2016

Ad ogni età la sua musica

Ad ogni età la sua musica
da in Musica, Pour Fun, Tempo Libero
Ultimo aggiornamento:

    Ascoltare la musica

    Ad ogni età la sua musica. Pensate che i vostri gusti musicali rimangano immutati negli anni? A smentirlo è uno studio scientifico. Pare infatti che con il passare del tempo questi subiscano un’evoluzione quasi programmata. A partire dall’adolescenza fino all’età adulta, i brani più amati cambierebbero in corrispondenza di sfide e ostacoli che la vita pone sul nostro cammino. La musica che ascoltiamo muta quindi negli anni, adattandosi al nostro stato d’animo. A spiegarlo è Jason Rentfrow, dell’università di Cambridge, autore di uno studio pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology. È giunto a questa conclusione dopo aver studiato i gusti musicali di oltre 25 mila persone, seguite per circa dieci anni. Vediamo nel dettaglio le conclusioni della ricerca.

    Ricordate i brani che ascoltavate in cuffia mentre con lo zaino sulla schiena raggiungevate la scuola? Gusti di cui, forse, oggi vi vergognate! E chissà che fine avranno fatto i cantanti degli anni ’80 e ’90! Se quella musica non vi piace più, è la prova empirica che supporta la ricerca di Rentfrow. Per cercare di individuare delle tendenze nelle scelte musicali operate nel corso degli anni, lo studioso ha suddiviso in cinque categorie la musica ascoltata dalle persone partecipanti: melodica, umile, intensa, suadente, contemporanea.

    Ha verificato in questo modo come nel periodo burrascoso dell’adolescenza prevalga una netta preferenza per i brani definiti “intensi” (punk, rock e metal). La ragione è da ricercare nel fatto che questa musica si avvicina maggiormente al desiderio dei giovani di affermare le propria identità e indipendenza, anche dai genitori. La musica intensa è destinata poi a scemare con la crescita, scalzata da quella “contemporanea” (rap e pop).

    Una volta raggiunta l’età adulta e costruita la propria personalità, la musica preferita diventa quella “suadente” ossia l’elettronica e il rythm and blues, perché esprimono il desiderio di vivere pienamente le relazioni interpersonali. Del resto sono proprio queste le melodie che ascoltiamo in sottofondo al bar oppure al ristorante: in tutte le occasioni in cui incontriamo gente e stringiamo amicizie.

    Con la mezza età la musica ascoltata cambia ancora una volta. Quelle precedenti vengono sostituite in parte o totalmente dal blues e dal jazz. La prima ha il grande potere di riportare alla mente i ricordi delle esperienze vissute mentre la seconda, più sofisticata, riflette il benessere ormai raggiunto, la consapevolezza degli anni portati sulle spalle. Si tratta di musiche nelle quali è possibile trovare un po’ di relax dopo le fatiche delle giornate di lavoro e i problemi della vita in famiglia. Qualunque siano i gusti e la vostra età, la musica rimane sempre una melodia che accompagna per tutta la vita. Meglio approfittarne e non lasciarsi sfuggire i concerti del 2014.

    567

    Le star femminili dei Grammy Awards 2014
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MusicaPour FunTempo Libero

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI