Abiti da sposa 2011: collezione Ian Stuart

da , il

    Oggi parliamo di abiti da sposa e in particolare della nuova collezione di Ian Stuart per il 2011. Per una sposa che ama la tradizione ma anche per non rinuncia mai all’originalità. Come potete vedere infatti, gli abiti colorati e stravaganti non mancano ma c’è sempre una grande attenzione a quelli più classici, bianchi e decisamente adatti ad una sposa che ama la tradizione. La collezione è liberamente inspirata al mito di Maria Antonietta: gli abiti infatti ricordano i fasti della corte francese con qualche dettaglio trasgressivo come il nero.

    Gli abiti sono di ispirazione barocca e un po’ rock con pizzi, stole , scollature. La collezione riassume nel suo nome tutti questi spunti modaioli: si chiama infatti Revolution Rocks, ed è stata disegnata in onore e ispirandosi alla nobiltá europea nella storia.

    Abiti lunghi ma anche corti: questi ultimi sono abbinati a stivali, sempre bianchi e bassi, per un tocco trasgressivo e molto originale.

    Gli abiti lunghi invece sono un tripudio di pizzi, ruches, volants: se amate il minimalismo questa collezione non fa per voi ma se non rinunciate a qualche dettaglio super originale amerete senza dubbio lo stile Ian Stuart.

    I colori vanno dal bianco al cipria, passando per il grigio e per sfumature tenuti ma particolari: chi vuole osare poi potrà sperimentare il nero anche nel giorno del matrimonio.

    Il dettaglio più nuovo è il cappellino portato al posto del velo con disegnata la bandiera inglese: se siete eccentriche è vi piace stupire, perché non osare?