Natale 2016

Abbronzatura perfetta, i rimedi naturali per proteggere la pelle dal sole

Abbronzatura perfetta, i rimedi naturali per proteggere la pelle dal sole
da in Abbronzatura, Bellezza, Cura Corpo, Pelle, Rimedi naturali
Ultimo aggiornamento:

    Abbronzatura perfetta rimedi naturali

    Con l’arrivo di Caronte e le temperature roventi, il mare è il nostro rifugio. Per un’abbronzatura perfetta, però, è assolutamente necessario stare molto attente a proteggere adeguatamente la nostra pelle dall’azione nociva dei raggi UV-A e UV-B, dal momento che proprio in giornate “infernali” come queste la loro azione diventa quanto mai intensa. Buttarci in spiaggia è naturalmente il primo desiderio di tutte, innanzi tutto per trovare refrigerio in acqua, e poi per approfittare del sole e regalarci una tintarella da urlo.

    Ma non di meno può essere piacevole anche andare in piscina, in prossimità dei laghi, in montagna, e ovunque sia possibile potersi rinfrescare in qualche modo. In ogni caso, ecco per voi qualche utile suggerimento su come proteggere la pelle dal sole, prima, durante e dopo l’esposizione, usando solo rimedi naturali.

    Partiamo da una fase fondamentale per ottenere un’abbronzatura perfetta: preparare la pelle dall’interno. Per rendere la nostra epidermide quanto più pronta possibile a ricevere l’azione dei raggi solari, dobbiamo nutrirla e fortificarla grazie all’alimentazione giusta. Ne abbiamo parlato spesso, ma val sempre la pena ripeterci: mangiare frutta e verdura aiuta tantissimo, soprattutto che sia ricca di caroteni e antiossidanti, come carote, pomodori, albicocche e pesche, fragole e mirtilli, broccoli e meloni. Ma anche le piante, e i loro estratti, possono fornirci quella protezione endogena in più che ci permetterà non solo di abbronzarci prima e meglio, ma soprattutto di non subire gli effetti dannosi dei raggi UV anche in termini di invecchiamento delle pelle. Ad esempio, come ci informa la dott.ssa Nadia Tamburlin, docente di Medicina estetica a naturale presso Smiem Agorà, estratti fitoterapici adatti sono la rosa canina e il cucumis melo, ricchi di vitamina C. Da assumersi in gocce o in compresse.

    Prima dell’esposizione al sole, per proteggere in modo ancora più efficace la nostra pelle e nel contempo stimolare la produzione di melanina, possiamo usare il bicarbonato di sodio, vera e propria miniera naturale di virtù.

    Prima dell’applicazione della nostra crema solare, possiamo sciogliere due cucchiai di bicarbonato in un litro d’acqua e nebulizzarla sul corpo e sul viso.

    Passiamo al dopo sole, quando la nostra pelle, magari per una nostra imprudenza, si sia scottata. Per curare la ustioni e gli eritemi solari esistono farmaci specifici, ma se il nostro problema è solo una lieve scottatura, allora possiamo trovare sollievo con un decotto a base di malva (fresca o secca). Basterà usare l’infuso impregnandone del cotone o della garza e applicandolo sulle aree arrossate.

    Per mantenere a lungo la nostra splendida abbronzatura, dobbiamo stare molto attente con l’igiene. Usare detergenti troppo aggressivi potrebbe avere effetti deleteri sulla nostra tintarella, ma nello stesso tempo le cellule morte devono essere costantemente rimosse per permettere alla melanina di attivarsi. Per questo la dott.ssa Tamburlin consiglia di effettuare regolarmente uno scrub delicato e naturale, a base di zucchero, e soprattutto, dopo ogni doccia, idratare l’epidermide con una crema doposole a base di prodotti naturali e preservanti della tintarella come ad esempio la papaia.

    706

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbbronzaturaBellezzaCura CorpoPelleRimedi naturali

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI