Abbronzatura perfetta: consigli per ottenerla

da , il

    Come si ottiene una perfetta abbronzatura? Non è difficile, ma bisogna tenere in considerazione molti fattori: le creme solari, il proprio fototipo, quanto ci si può esporre, quali sono i rischi per la nostra pelle… Cerchiamo di affrontare l’argomento nel modo più esauriente, parlando di raggi UVA e UVB, imparando ad usare nel modo giusto i solari e, soprattutto, impariamo a prendere il sole in modo sano. Per ottenere un’abbronzatura perfetta, bisogna prima di tutto pensare alla salute della propria pelle: stare sotto il sole dalla mattina alla sera è sbagliato! Il sole va preso in maniera graduale e proteggendo la nostra pelle con il prodotto più adatto al nostro fototipo.

    Ecco cosa dobbiamo sapere per ottenere una perfetta abbronzatura.

  • Conoscere il proprio fototipo: il fototipo è determinato dalla qualità e dalla quantità di melanina presente nella pelle. Conoscere il proprio fototipo è indispensabile perché ci aiuta a prevedere quali possono essere le reazioni che la pelle avrà durante l’esposizione al sole e che tipo di abbronzatura otterremo. Nella fotogallery potete vedere la tabella del fototipo.
  • Conoscere il significato della sigla SPF: questa sigla si trova sulle confezioni dei prodotti solari ed è seguita da un numero. Sono le iniziali di sun protection factor ed indica per quanto tempo si può stare al sole, dopo aver applicato il prodotto sulla pelle. Superato il tempo indicato dal fattore SPF, la pelle inizierà a scottarsi, quindi è necessario spalmare nuovamente il prodotto.
  • Come scegliere il solare giusto: dovete acquistare i prodotti solari adatti al vostro fototipo, e che proteggano sia dai raggi UVA che da quelli UVB. I raggi UVA sono responsabili dell’invecchiamento cutaneo e a lungo andare possono provocare cancro alla pelle; i raggi UVB causano le scottature.
  • Come si spalmano le creme solari: i solari andrebbero spalmati mezz’ora prima di esporsi al sole per permettere ai principi attivi di penetrare nella pelle e proteggerla meglio. Vanno utilizzati anche se si sta all’ombra o sotto l’ombrellone, perchè i raggi del sole riescono a passare lo stesso. Anche se il cielo è nuvoloso, bisogna utilizzare i solari.
  • E’ anche importante sapere che:

  • Non ci si abbronza solamente al mare. In montagna il sole abbronza di più e più in fretta: più si sale, e più forti sono i raggi solari.
  • Le superfici riflettenti possono causare scottature: fate molta attenzione a specchi d’acqua, laghi, fiumi, mare, neve e sabbia anche se siete all’ombra.
  • Evitate di esporvi al sole durante le ore centrali del giorno: preferite le prime ore del mattino e dopo le ore 16.
  • Dolcetto o scherzetto?