50esimo anniversario della Mustang: Ford la celebra con un’esclusiva collezione moda

50esimo anniversario della Mustang: Ford la celebra con un’esclusiva collezione moda
da
Ultimo aggiornamento:

    Mustang-Unleashed

    Mustang-Unleashed
    Per celebrare il 50esimo anniversario della Mustang, Ford Motor Company, nell’ambito del progetto Mustang Unleashed, ha dato vita a una collezione moda in edizione limitata, coniugando elementi pop tipici della cultura anni 50 con le linee fluide e virili che caratterizzano la “muscle car”. La capsule collection è nata dalla sinergia di diversi top fashion designers coinvolti nel progetto: Anna Sui, Paula Cademartori, CO|TE (Tomaso Anfossi e Francesco Ferrari), Rogan (Rogan Gregory e Scott Mackinlay-Hahn) e Pamela Love, ognuno dei quali ha interpretato in modo assolutamente personale lo stile Mustang.

    Il progetto Mustang Unleashed ha coinvolto 5 studi di design, ognuno con il proprio inconfondibile stile artistico ed espressivo, per dare luce a una capsule collection unica nel suo genere, tesa a celebrare in modo innovativo e originale l’inimitabile “muscle car”. Il risultato di questa collaborazione è stato sorprendente, un totale di 15 capi per uomo e donna che coniugano magistralmente il mondo del fashion e dell’automobilismo, con un occhio di riguardo per la cultura pop degli anni 50.

    Tra i top designers coinvolti, Pamela Love, che ha celebrato a suo modo l’essenza stessa dello spirito yankee, l’automobile quale “simbolo di libertà e avventura”. Paula Cademartori, di origini italiane e brasiliane, ha giocato su un “mix di cromie, texture e simmetrie”, elementi chiave delle sue collezioni, con una “forte attenzione al dettaglio, al colore e alla qualità”, come da lei stessa dichiarato. Una sfida che la designer ha definito impegnativa nonostante la sua profonda sintonia con i valori identificativi della Mustang, “l’alta qualità, l’atemporalità e il desiderio”. Anna Sui, nata a Detroit proprio nel periodo in cui la Mustang faceva il suo primo ingresso sulle strade americane, ha aderito al progetto con particolare entusiasmo, complice le sue origini nonché le “influenze nostalgiche, rock e romantiche” che sono alla base del suo successo professionale.

    Cos’è stato determinante nella scelta, da parte di Ford, di stiliste con caratteristiche così diverse e che cosa le accomuna? Ognuna di loro ha risposto in modo personale, Paula Cademartori ha tirato in ballo “la forte passione per quello che facciamo e la professionalità con cui lo facciamo”, Pamela Love ha puntato sull’ “attenzione ai dettagli e l’amore per la narrazione al fine di creare non un semplice prodotto ma una vera esperienza”, filo conduttore, a suo parere, del loro modus operandi. Anna Sui ha così concluso: “Credo che tutte e tre vogliamo che la gente reinterpreti i nostri abiti per creare il proprio stile personale, perché sono i tocchi personali e il gusto individuale che fanno lo stile.”

    In definitiva l’esperienza è stata costruttiva ed emozionante per tutte e tre, una sfida che le ha messe alla prova inoltrandole in terreni inesplorati. Anna Sui, in particolare, ha sottolineato la difficoltà a rapportarsi con uno stile così fuori dagli schemi, quasi naïve: “Ho notato come fosse una sfida riuscire a catturare il tocco umano, le linee tracciate a mano dei poster vintage da cui ho tratto ispirazione per la collezione.

    È uno stile che non si vede spesso in giro. C’è un certo tocco naïve, un’eleganza ormai persa. Volevo evitare le grafiche che sembrassero “fatte al computer”. Sarà un vero piacere scoprire il fascino delle loro creazioni e magari un giorno avere il privilegio di indossarle!

    636

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ultimo aggiornamento: Giovedì 04/09/2014 14:38
    PIÙ POPOLARI