10 cose sugli Europei che ogni donna deve conoscere

Ecco alcune delle informazioni utili da sapere per gli Europei 2016. Si svolgerà in Francia il campionato più blindato della storia: 70.000 agenti impegnati. La partita inaugurale e quella finale saranno invece al Saint-Denis, dove iniziarono gli attentati di Parigi nel novembre 2015. L'Italia giocherà la sua prima partita contro il Belgio il 13 di giugno. Non mancheranno i giocatori belli otre che bravi: da Lorenzo Insigne, promessa di questi Europei allo spagnolo Piqué, compagno di Shakira.

da , il

    Dal 10 giugno al 10 luglio l’appuntamento è con gli Europei 2016. Per fare compagnia al nostro uomo, che sicuramente starà incollato ore alla tv a seguire le partite- in totale 51!- è bene farsi trovare preparate sull’argomento. Possiamo addiririttura sorprenderlo. E allora ripassiamo le nozioni base..

    Dove si svolgono gli Europei 2016

    Le partite più importanti, quella dell’esordio e la finalissima, saranno disputate allo Stade de France, a Saint-Denis, lo stadio più grande della Francia, capace di accogliere fino ad 81.000 spettatori. Sì, è proprio quello stadio dove iniziarono i tristemente noti attentati di novembre. Proprio per questo saranno gli Europei più controllati e blindati della storia: verranno impiegati 70.000 agenti e 100 droni sorvoleranno il cielo d Parigi.

    Quando il primo appuntamento

    Il primo appuntamento per noi da non perdere è la partita degli Azzurri in cui sfideranno il 13 giugno il Belgio. Seguirà il 17 giugno Italia-Svezia ed infine il 22 giugno sarà la volta della sfida con l’Irlanda. Il giocatore italiano dal quale ci aspettiamo una grande prestazione e forti emozioni è Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli, che già si era fatto notare ai Mondiali 2014, non solo per la bravura!

    C’è una favorita?

    Le squadre saranno 24, tra le quali ci sono delle new entry: Galles, Islanda, Slovacchia, Albania e Irlanda del Nord, quindi non preoccupatevi se non le avete mai viste giocare agli Europei, è la loro prima volta. Dovreste, invece, aver sentito parlare o aver visto giocare Germania e Spagna, le due formazioni più titolate, che hanno all’attivo ben 3 trofei a testa. La rivelazione però potrebbe essere la Croazia, che vanta molti giocatori forti.

    Cosa balleremo?

    Pronte per lo stacchetto? Ovviamente, come per i Mondiali 2010 quando Waka-Waka diventò un vero tormentone, ci sarà una canzone che non faticherà a divenire popolare: This one’s for you sarà la hit dance del dj David Guetta che ci farà scatenare tifando le nostra squadra del cuore.

    Europei-Social

    Ormai tutta l’informazione e lo spettacolo è social e lo Sport non è da meno. Pronte quindi con lo smartphone a digitare l’hashtag #euro2016 o a vivere l’emozione dell’Europeo su Facebook, Twitter e Instagram. Ce n’è anche per chi non prende tutta la questione troppo sul serio: in questo caso su Rai4 e Radio2 si può ascoltare le telecronache surreali della Gialappa’s.

    La coppa

    Il 10 luglio la finale a Parigi decreterà la nazione vincente. La coppa è intitolata a Henri Delaunay, ”inventore” del campionato europeo ed è la nuova versione di quella che disegnò suo figlio Pierre nel 1960.

    La palla ha un nome

    Infine un ultima curiosità che potrete sfoggiare dimostrando di essere davvero preparate: il pallone ha un nome, si chiama Beau Jeu (Buon Gioco) e l’ha testato il campione Zinedine Zidane.